Crea sito

Vi presento baby Crudis

E’ da tanto tempo che non apro il mio blog, tutto si è fermato quasi un anno fa, non ho voglia di parlare di quanto è accaduto in questo periodo, è ancora troppo difficile.
Adesso, dopo un anno, sto provando a riprendere la mia vita, anche perchè lo devo alle persone più importanti della mia vita, alla mia bella famiglia.
Da qualche giorno ho ripreso a sistemare la mia craft room, anzi, prossimamente vi farò vedere qualche foto della mia stanza da lavoro e vi racconterò come è nata, ma oggi ho deciso di riprendere a scrivere per parlare di Crudis… ma non sono io, baby Crudis è lei

IMG-20160210-WA0000

la piccola di casa, un cucciolo di bulldog inglese. E’ un batuffolone tenerissimo di tre mesi, è arrivata da circa un mese, quando mi sono arresa alle richieste insistenti di Alex, mio figlio, che mi ha fregata con i messaggi subliminali e, alla fine, sembra quasi che sia stata io a volerla!
Si è ambientata subito, sono bastati due giorni e adesso è la mia ombra, mi segue ovunque ed entra in crisi se mi vede con i tacchi perchè sa che sto uscendo e lei ancora non può per via del vaccino da completare, ovviamente impazzisce per Alex, è lui che si occupa della sua educazione e dei giochi. Certo è un grande impegno e lei è una gran furbetta, è molto buona e allo stesso tempo tremenda, cocciuta come un mulo, con i suoi occhioni tristi e l’aria innocente che assume ha già conquistato il cuore di tutti. Certe volte sembra un clown, salta sulle zampette cercando di attirare l’attenzione, è davvero divertente, le mancano solo il cappellino e il naso finto! Altre volte fa davvero arrabbiare, perchè diventa prepotente e siamo costretti a punirla, cosa che davvero non ci piace.

Fra qualche giorno farà il vaccino e finalmente potrà uscire e giocare con altri cuccioli, vi terrò informati sulla sua crescita.

Mi presento, sono Crudis!

Una vita senza passioni passa in fretta e si resta senza il ricordo  delle  emozioni che solo loro ti possono dare.

Una passione su tutte riempie la mia vita e mi dà gioia, così tanta da aver deciso di volerla condividere con gli altri attraverso questo blog, ed è quella del creare.

Perciò eccomi qui, oggi, a scrivere le prime parole su una pagina bianca.

Prima di tutto ringrazio i miei figli che mi hanno esortata a parole e fatti: mia figlia lo ha costruito e ne ha disegnato gli elementi dietro mia indicazione, e insieme anche a mio figlio, che sarà il mio fotografo ufficiale, abbiamo scelto i colori. Devo a loro la nascita di questo mio blog.

Eccomi qui, dicevo: Io mi chiamo Carla, sono felicemente sposata da quasi 35 anni e, come già detto, ho due “pargoli”, una di  32 e uno di 24 anni. Ecco, i miei numeri li ho dati!

Ho una passione irrefrenabile per tutto ciò che è colorato: lana, stoffa, matite, tubetti, carta, fili…  e ho l’animo del rigattiere che, ahimè, condivido con mio marito (anche lui un creativo, ma di altro genere)… col risultato che io non so nemmeno cosa conservo, e dove!

Mi piace cucire e creare di tutto con la stoffa: vestiti, pupazzi, borse… ma non ditemi di cambiare una cerniera, aggiustare un vestito o fare un orlo perché mi metto a piangere!

Le mie passioni sono tante, dal cucito creativo al patchwork, dall’uncinetto al chiacchierino, dal disegno alla lettura, il ricamo classico e il punto croce,  il tombolo…

e poi c’è lei… la mia Briatrice (così battezzata da mia figlia perché “è grande come il motoscafo di Briatore e gli somiglia anche”), la mia macchina da cucire ricamatrice.

Di recente è nata anche la mia stanza laboratorio, interamente costruita da mio marito e mio figlio, dove tutto lo spazio a disposizione è stato organizzato secondo le mie esigenze e attrezzato per ospitare una gran quantità di materiali diversi insieme alle mie attrezzature.

La nascita del mio laboratorio è stata la spinta definitiva ad aprire questo blog, che vuole essere uno spazio per condividere le mie creazioni e idee con le vecchie e nuove amiche che lo visiteranno.

Per il momento penso di aver scritto abbastanza… e vi rimando alla prossima storia cucita” di Crudis (che sarei io)!

Un abbraccio a tutti!

Carla/Crudis